Primo importante risultato

Nell’assemblea del 14 gennaio 2006, i politici presenti si sono impegnati, come richiesto dal comitato, a perseguire l’obiettivo di un cambiamento del tracciato della ferrovia.
Appuntamento al consiglio comunale straordinario di giovedì che il sindaco si è impegnato a convocare.

Invia i tuoi commenti sull’assemblea.

2 pensieri riguardo “Primo importante risultato”

  1. Sono reduce dall’assemblea dei cittadini, una assemblea a cui hanno partecipato moltissime persone, alcune associazioni e alcuni tra i più in vista dei nostri rappresentanti presso le istituzioni, tra cui Cicolani, Rositani, Lorenzetti, Perilli e Leggio. Mi sembra indiscutibile il fatto che l’iniziativa sia stata di grande successo oltre al fatto che le cose emerse sono particolarmente significative. In sostanza c’è stata totale unanimità nel bocciare l’attuale tracciato che devasta il territorio di Fara in Sabina. Mi sembra significativo inoltre che Cicolani abbia affermato pubblicamente che farà di tutto per far correggere il tracciato dichiarandosi disposto a organizzare un incontro con il Ministro e con le Ferrovie, oltre che a partecipare insieme a noi nel caso si arrivi alla mobilitazione dura, come ad esempio sdraiarsi in mezzo alla strada per impedire i lavori. Aspettiamo quindi a giorni di conoscere data e luogo dell’incontro con Ministro e Ferrovie, e che queste righe servano da promemoria al senatore nel caso ci si debba opporre energicamente all’assalto delle ruspe. Più concreto mi è sembrato Leggio che, oltre alle parole, è l’unico che ha preso un primo impegno verificabile: ha indetto per giovedì 19 gennaio alle 15.00 un consiglio comunale straordinario a cui, ovviamente, parteciperemo in massa, vi terremo informati sugli sviluppi. Segnalo a tutti inoltre che mentre eravamo in assemblea il TG3 nazionale ha mandato in onda durante il telegiornale delle 19.00 un buon servizio sulla mobilitazione in atto, il servizio è al momento visibile con Real Player a questo indirizzo: rtsp://mm3.rai.it/tg/200601141900tg3.rm (stiamo lavorando per renderlo fruibile dal nostro sito in una apposita sezione).

  2. Grottaglie di Passo Corese 15-01-06
    Osservazioni sull’assemblea pubblica di Passo Corese 14.01.06

    – Nonostante che il Senatore Cicolani si sia schierato dalla parte del comitato – ha fatto capire, in un sottile passaggio del suo discorso, l’interesse di non bloccare la partenza dei lavori della ferrovia, visto l’impegno di studiare un tracciato diverso. Non ci sono ulteriori commenti, i lavori della ferrovia potranno partire soltanto, quando sarà studiato e approvato con la partecipazione di tutti, un nuovo tracciato che non crei ferite devastanti per il territorio ed i suoi abitanti.
    – Finanziamento sì e finanziamento no – tra Mario Perilli ed il Senatore Angelo Cicolani –è stato davvero uno scambio d’affermazioni e smentite fuori luogo e poco costruttivo per il nostro movimento.
    – Come dire, il nostro Comune di Fara in Sabina, in parte. è stato preso in castagna dall’Onorevole Rositani, anche se il nostro Sindaco ha parato il colpo con la delibera citata e non portata a conoscenza dei cittadini.
    – I giornali d’oggi – Corriere di Rieti e Sabina – inserto di Rieti nel Tempo – non ho letto nei loro articoli le molteplici cause che hanno portato alla formazione di un Comitato per richiedere un tracciato diverso da quello presentato.
    – Nota positiva è l’impegno preso dalle forze politiche a sostegno del nostro movimento ed anche se mi farebbe piacere di trovarmi per strada con il Senatore Cicolani, che mi sta anche simpatico, spero che il nostro problema si possa risolvere nel migliore dei modi come tutti gli uomini di buona volontà – L’IMPORTANTE E’ VIGILARE E NON ABBASSARE LA GUARDIA – Tommaso Paparusso

I commenti sono chiusi